bilancio

L’Operosa presenta il Bilancio Consolidato 2021

Il Gruppo nazionale considerato tra i più importanti nel settore del Facility Management chiude con un utile di 5.825.063 euro. Nel 2021 il valore della produzione ha raggiunto 104.919.456 euro, con oltre 1.470 cantieri gestiti in 15 regioni italiane e nelle sedi estere di Spagna, Croazia e Malta.

Siamo molto soddisfatti dell’andamento positivo che ha caratterizzato il 2021 – ha commentato il Presidente Claudio Pozzi – specialmente se si tiene conto del particolare periodo in cui versa da tempo il mercato”.

Oggi le imprese sono chiamate a lavorare per attuare con la maggiore efficienza ed efficacia possibili il PNRR, un’occasione di modernizzazione, crescita e sviluppo mai vista prima.

La strada da percorrere si presenta come una sfida a tempo. Raggiungere gli obiettivi prefissati non è facile e richiede un importante piano di investimenti strutturato nel medio-lungo termine per sviluppare servizi innovativi e competitivi nei principali settori di interesse, coerentemente con i principali ambiti di intervento del PNRR: ambiente, rifiuti, energie rinnovabili, edilizia e urbanistica, appalti e infrastrutture digitali.

Proprio in tali settori sono presenti le Società del Gruppo di cui la Cooperativa è a capo: L’Operosa SpA (multiservizi, impianti energetici e costruzioni), Centro Agricoltura Ambiente “G.Nicoli” (ricerca ambientale), Integra (sistemi IT e processi di digitalizzazione) e infine la nuova entrata Mediamorphosis (agenzia di comunicazione e grafica).

Il Gruppo l’Operosa si sente parte attiva e responsabile del cambiamento sostenibile. Per questo negli ultimi anni ha adottato una strategia di diversificazione che le ha consentito di sviluppare nuove competenze al servizio della comunità e dell’ambiente. Le stesse che servono a generare valore ad un’offerta di servizi competitiva e all’avanguardia.

L’Operosa, con la sua visione evolutiva e lungimirante, non si limita però solo a creare nuove attività di business, ma crede che sia propria responsabilità innovare i servizi per rispondere agli obiettivi dell’Agenda Globale e alle politiche che si stanno susseguendo a livello locale ed europeo. Ciò spiega l’urgenza che spinge l’azienda a migliorarsi ininterrottamente, tanto più a fronte di un contesto globale che, alla crisi climatica e a quella pandemica, ha aggiunto quella energetica.

I risultati della politica di sostenibilità sono contenuti anche quest’anno nel Bilancio di Sostenibilità 2021 del Gruppo.

In questi ultimi due anni – ha continuato il Presidente Pozzi – abbiamo accresciuto significativamente il nostro modo di intendere la rendicontazione di sostenibilità, con la verifica e l’asseverazione da parte di un ente terzo indipendente. Scopo del processo di reporting, avviato quattro anni fa, è quello di fornire in maniera trasparente una chiave di lettura del nostro impegno per la sostenibilità economica, sociale e ambientale, componente fondamentale dell’attività del Gruppo che si concretizza ogni giorno in ciò che facciamo”.

Per perseguire questi obiettivi bisogna innanzitutto investire nella formazione continua delle nostre persone – di cui il 66% sono donne – per generare competenze, un principio su cui L’Operosa si basa fortemente: nel 2021 è stata fatta formazione per un totale di 7.473 ore e 1.315 partecipanti, con un aumento del 32% rispetto al 2020.

Il 2021 è stato caratterizzato anche dall’acquisizione di nuovi importanti appalti e da riconferme di contratti in essere, a testimonianza del riconoscimento della politica di fidelizzazione attuata nei confronti del cliente. Le nuove opportunità di lavoro generate dal Gruppo in termini di assunzioni hanno visto un tasso di incremento del 22% rispetto allo scorso anno.

L’Operosa vuole continuare a essere parte attiva di questo processo, in cui la sostenibilità aziendale è un elemento fondamentale per rafforzare la competitività̀ e per rispondere alle aspettative del mercato, delle comunità di riferimento e delle generazioni future” – ha concluso il Presidente Pozzi.

Published On: Giugno 27th, 2022|Categorie: Governance|

Condividi l'articolo!